Vitamine e minerali

Quasi tutti sanno che il pesce fa bene, ma in pochi sanno perché o conoscono le esatte quantità necessarie. Non per niente si dice “Sano come un pesce”: il pesce contiene molte vitamine, minerali, proteine, ferro e grassi sani. È consigliabile quindi consumare pesce minimo due volte a settimana in modo da assumere le sostanze nutritive necessarie. In genere si fa distinzione fra pesce magro e grasso. Idealmente si dovrebbe mangiare una volta a settimana pesce grasso e almeno una volta a settimana pesce magro, ma naturalmente lo si può consumare anche più spesso. La platessa rientra fra i pesci magri e si presta a moltissime preparazioni diverse: anche se la si mangia più volte a settimana, non verrà a noia.

Proteine

La platessa è una delle fonti alimentari più ricche di proteine in quanto ne contiene ben il 20%. Le proteine del pesce sono estremamente digeribili perché non contengono collagene né elastina, le cosiddette proteine del tessuto connettivo. Nelle proteine sono presenti aminoacidi di cui il corpo non può fare a meno. Mangiare una sufficiente quantità di proteine è quindi importante per mantenersi in buona salute. Recenti studi hanno dimostrato che le proteine contribuiscono ad abbassare la pressione sanguigna e a mantenere elastici i vasi sanguigni. Inoltre mangiare regolarmente una quantità relativamente alta di proteine aiuta a mantenersi in linea. Ciò è dovuto al fatto che le proteine saziano velocemente e sono importanti il mantenimento del tessuto muscolare.

 

 

Vitamine

Il pesce è ricco di vitamine. La platessa contiene soprattutto vitamina C che rafforza la resistenza alle malattie ed è importante nel mantenere sani il tessuto connettivo, le ossa, i denti e i vasi sanguigni. Favorisce inoltre l’assorbimento del ferro.

Ultimamente si evidenzia molto il ruolo della vitamina C come antiossidante in quanto protegge dai radicali liberi. Una carenza può portare a una ridotta resistenza alle malattie e a una più lenta guarigione delle ferite, nonché a insonnia, stanchezza, gengive sanguinanti e dolori reumatici.

 

 

Minerali

Come le vitamine, i minerali coadiuvano il corretto svolgimento dei processi vitali del nostro corpo. Spesso sono necessarie quantità molto basse di minerali infatti alcuni milligrammi al giorno sono sufficienti, e a volte persino solo qualche microgrammo.


Sodio e potassio
Sono entrambi necessari per la normale crescita del corpo. Insieme ne regolano l’equilibrio idrico e garantiscono un ritmo cardiaco regolare.


Calcio
Provvede alla formazione e al mantenimento di denti e ossa. Previene la decalcificazione delle ossa ed è necessario per il corretto funzionamento di nervi, muscoli, emostasi e per il trasporto di altri minerali nel corpo.


Fosforo
Insieme al calcio rafforza denti e ossa, inoltre influenza il metabolismo energetico.


Magnesio
Provvede alla formazione delle ossa e alla trasmissione di stimoli nei muscoli e nei nervi. Ciò è importante per il buon funzionamento di muscoli quali il cuore.


Rame
È necessario alla formazione di tessuto connettivo e ossa. Si occupa anche della formazione dei pigmenti della corteccia capillare e del buon funzionamento del sistema immunitario.


Zinco
Utile a una buona resistenza alle malattie. È inoltre importante per il gusto, l’olfatto e la vista nonché per la crescita.


Ferro
È importante per la formazione di emoglobina, necessaria per il trasporto dell’ossigeno nel sangue e per il metabolismo. Le carenze di ferro sono nocive soprattutto nei bambini.


Desiderate conoscere le esatte qualità nutrizionali della platessa? Consultate la tabella Valori nutrizionali.

In cucina

Tecniche di cottura

La platessa è un pesce semplice che, grazie alle sue carni ferme e alla quasi totale assenza di lische, si presta a essere preparato in molti modi. Per sfruttare in modo ottimale i vantaggi per la salute della platessa conviene prepararla in modo sano. Per friggerla utilizzate olio d’oliva o di girasole. Potete anche cuocerla in forno, ad esempio al cartoccio, utilizzando pochissimi grassi. Lo stesso vale per la cottura al vapore e nel forno a microonde. Continuate a leggere per informazioni di ogni tipo sulle tecniche di preparazione.

Per saperne di più

Ricette e preparazione

Ispirazione per nuove ricette

Sono moltissime le curiosità sulla platessa ma non dimentichiamo che essa è prima di tutto un pesce estremamente gustoso! Date un’occhiata alle nostre tante deliziose ricette.      

Per saperne di più

Il viaggio della platessa

Da dove proviene la vostra platessa?

Sapete da dove proviene la platessa che avete nel piatto? La maggior parte delle platesse provengono dal Mare del Nord e vengono pescate nella zona antistante la costa olandese. Il Mare del Nord è pulito e ricco di cibo, rappresenta un’importante “sala parto” per i pesci piatti ed è particolarmente adatto alla pesca fin dall’antichità. Questo mare viene sfruttato in modo sostenibile ed è il meglio gestito e più studiato al mondo. Continuate a leggere per ulteriori informazioni sul “viaggio” fatto dalla platessa per arrivare sul vostro piatto.

Per saperne di più